Oasis, all’asta tamburello di ‘What’s the story (Morning Glory)

Uncategorized

Con il suono leggero, ma che non passa inosservato, il celebre tamburello che i fratelli Gallagher utilizzarono per le registrazioni delle tracce di “What’s the story (Morning Glory?)” sarà battuto all’asta in Inghilterra

Con il suo suono caratteristico è stato protagonista immancabile dell’intera tracklist musicale di “What’s the story (Morning Glory?)”, il celebre album degli Oasis che ha da poco festeggiato il suo 26esimo compleanno, dalla pubblicazione nel 1995. Il tamburello, nonché lo strumento utilizzato dai fratelli Liam e Noel Gallagher sarà ora battuto all’incanto britannico, per una cifra che si aggira tra le 300 e 500 sterline. Incontenibile la gioia dei fan che, in attesa della tanto sperata reunion, potranno così aggiudicarsi un vero pezzo d’antiquariato e di storia del Britpop e della musica internazionale.

oasis
©Getty

La storia dietro il tamburello di Liam e Noel Gallagher

approfondimento


Liam Gallagher annuncia l’album “C’mon You Know”: info e data uscita

Dietro il tamburello utilizzato per le registrazioni di “What’s the story (Morning Glory?)”, secondo e storico album degli Oasis, si cela una curiosa vicenda raccontata da Nick Brine, tecnico del suono che lavorò con i fratelli Gallagher proprio alla produzione e registrazione del disco. Ecco le sue parole: “Il tamburello è stato utilizzato durante le registrazioni del disco. Era molto rovinato alla fine delle sessioni e lo avrebbero buttato via ma io ho chiesto di averlo” ha raccontato Brine che ha poi raccontanto come sia uno strumento importante anche per altri motivi “Nel corso degli anni è stato utilizzato anche su dischi di artisti come Teenage Fanclub, The Darkness, Kasabian, Arctic Monkeys, Seasick Steve, Steve Harley, Supergrass e The Verve”. Un vero e proprio pezzo da collezione che verrà battuto all’asta da Hansons il prossimo mese (2 novembre) presso la Music Memorabilia Auction.

Altri cimeli degli Oasis all’asta

approfondimento


Liam Gallagher annuncia un concerto a Knebworth: “Sarà biblico”

Non solo il tamburello con cui gli Oasis registrarono le canzoni del loro secondo album in studio, all’asta britannica del prossimo 2 novembre verranno messi in lista anche altri importanti cimeli della band di Manchester. Ci saranno quindi anche due maglie da calcio color borgogna che Noel Gallagher e il chitarrista Paul Arthurs indossarono durante una celebre partita di beneficienza nel 1996. Si tratta di due ulteriori pezzi da collezione, cuciti e realizzati su misura per il celebre duo di artisti e il loro collettivo. Sulle maglie firmate da Adidas figurano il logo della band sul petto, accanto allo stemma “Bolt Makers Arms FC”, mentre sul retro la scritta N. Gallagher con il numero 7 per la divisa di Noel Gallagher e Arthurs con il numero 6 per il chitarrista Paul Arthurs. Al contrario del tamburello della band, le maglie da calcio partiranno da una base d’asta tra le 1000 e 1500 sterline per la divisa di Noel Gallagher e tra le 800 e 1000 sterline per quella di Bonehead. Josh McCarty di Hansons Music Memorabilia Auction ha commentato dicendo: “Sono assolutamente entusiasta di poter mettere all’asta questi tesori del rock. Sono oggetti iconici di musicisti iconici che ci ricordano come la Gran Bretagna sia un insieme di immenso talento. Grazie a Nick, la provenienza non è seconda a nessuno e mi aspetto un interesse mondiale per questi lotti. È un’opportunità per possedere una fetta della storia del rock britannico”.

TAG:

Sharing is caring!

Leave a Reply